Dopo una breve pausa estiva riparte Officine della Musica, il programma promosso dal Comune di Lecce con il sostegno di Puglia Sounds, in collaborazione con Provincia di Lecce, Università del Salento, Officine Cantelmo, CoolClub, Sum Project, Lecce Città Universitaria. Una casa della musica indipendente dove far crescere i giovani musicisti salentini e ospitare piccoli e grandi concerti, questo è stato ed è Officine della Musica, che è anche un luogo di formazione dove entrare in contatto con i mestieri legati al mondo della musica.

Dopo i concerti di Bandabardò, Fedez e Giovanni Lindo Ferretti torna la programmazione presso le Officine Cantelmo di Lecce con le esibizioni de Il Cile il 7 dicembre che presenterà i brani di “Siamo morti a vent’Anni”, il disco d’esordio uscito ad agosto e immediatamente in vetta della classifica album di iTunes confermando le aspettative di pubblico, critica e web e il 22 dicembre con Mama Marjas, una personalità forte e riconosciuta nella scena musicale italiana, che insieme a Miss Mykela, dopo anni di collaborazione live, ha creato il progetto discografico We Ladies. I live, come sempre, saranno aperti da alcune band iscritte al portale www.officinedellamusica.org.

Officine della Musica è anche formazione, nell’ambito del progetto infatti si sono già svolti diversi cicli di incontri dedicati ai mestieri della musica e aperti a operatori, musicisti e semplici appassionati; i prossimi appuntamenti in programma sono previsti per giovedì 18 e venerdì 19 ottobre (Open Space Lecce Giovani di Piazza Sant’Oronzo a Lecce, a partire dalle 17,30) con due incontri sul tema “Dialogo tra immagini e musica” tenuti dai registi Gianni de Blasi e Fabio Luongo.

Inoltre fino a dicembre 2012 c’è una novità assoluta per le band iscritte, Officine della Musica sosterrà parte delle spese dei tour musicali tenuti fuori dalla Puglia, un motivo in più per iscriversi al portale. (Per conoscere le modalità relative all’iniziativa si può visitare il sito www.officinedellamusica.org o scrivere a info@officinedellamusica.org.)

CONDIVIDI