La trasferta di Lumezzane incombe e l’emergenza in attacco continua a tenere banco in casa Lecce. La squalifica del bomber principe Lillo Foti e il prolungato forfait del brasiliano Jeda, ha sfoltito la margherita di mister Lerda in vista della gara di domenica prossima.

I bagliori di un pronto ritorno dell’attaccante sudamericano si sono spenti a causa di un infortunio fastidioso che predica ancora conservazione e cautela. Jeda, con ogni probabilità, sarà a disposizione del tecnico piemontese solo per la prossima gara contro il Portogruaro e nel frattempo, si pensa a chi possa essere la bocca da fuoco centrale nell’imminente impegno esterno di Lumezzane. I pensieri dei supporters giallorossi si posano sui fermo-immagine del Chevanton story, ma l’uruguaiano non ha ancora la condizione atletica per partire dal primo minuto, nonostante la prestazione super fornita nell’ultima partitella in famiglia. Si auspica, quindi, un suo impiego negli scampoli di gara che possano permettere al giocatore di prendere confidenza col terreno di gioco, mettere minuti nelle gambe e maggiore consapevolezza nella testa. Considerata anche la squalifica di Mino Chiricò non sono esclusi cambiamenti tattici nel “mosaico lerdiano”, tuttavia il recupero al foto finish di Ignacio Pià, infortunatosi durante la gara del Sinigaglia di Como e tornato col gruppo nella seduta d’allenamento odierna, fa tirare un sospiro di sollievo a Lerda e ai suoi tifosi. Pià permettendo, il giovane Malcore, andato a segno nella gara di coppa Italia contro la Nocerina, è il principale indiziato per ricoprire il ruolo del centravanti boa.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattro × uno =