La strada per uscire dalla crisi passa anche dalla Green Economy. E’ quanto si afferma in questi giorni a Rimini, dove si sono riuniti gli Stati Generali del settore in occasione della sedicesima edizione di Ecomondo, la rassegna italiana per le aziende del settore ambientale.

 

E sono più di 500 le imprese che si occupano di smaltimento rifiuti, riciclaggio, bonifiche ambientali, produzioni ecosostenibili e molto altro, che si sono riunite a Rimini in occasione della rassegna, alla presenza del Ministro dell’Ambiente Corrado Clini.

“La Green Economy, in Italia, è una chiave per uscire dalla crisi”, ha dichiarato il ministro al suo arrivo in Romagna. “Quello aperto a Rimini
con gli Stati generali è un tavolo nuovo. Gli Stati generali sono una riunione con le parti sociali più dinamiche: veniamo a sentire ciò che già c’è di concreto e a dire cosa possiamo fare per rendere ancora più importante ed esteso il quadro dell’economia verde”.
E la sfida verso una produzione ecosostenibile è stata accolta con entusiasmo in un Paese che conta ben 48.509 aziende biologiche, il record in Europa che mira ad assottigliare il divario con le altre imprese continentali.

Tra queste, non poteva mancare la rappresentanza salentina. Si chiama Vetrugno Ambiente, l’azienda brindisina che ha l’onore di partecipare ad Ecomondo. Fondata da Giuseppe Vetrugno 30 anni fa e nata come piccola realtà familiare, ha continuato la sua attività fino ad oggi diventando una grande azienda del settore. Enti territoriali e grandi realtà industriali usufruiscono dei loro servizi che spaziano dalla raccolta e trasporto dei rifiuti alle bonifiche ambientali e industriali, per poi passare a spurgo civili e industriali, noleggio di bagni chimici, disinfestazione e manutenzione del verde, compostaggio e molto altro.

Una realtà che da tre generazione ha deciso di dedicarsi al massimo rendimento in termini di pulizia e tutela della salute e che ha raggiunto i propri obiettivi fino a diventare una delle migliori aziende del settore sul territorio e tanto da vantare la partecipazione ad una rassegna così importante come Ecomondo.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 × 3 =