Miseria e nobiltà, Il classico del teatro di Eduardo Scarpetta “Miseria e nobiltà”, va in scena questa sera 30 novembre al teatro “Il Ducale” di Cavallino alle 20.30. 

Prosegue nel segno del grande Teatro la Stagione 2012/2013 siglata dall’Amministrazione Comunale di Cavallino in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese, che domani sera porterà sul palcoscenico del “Ducale” la celebre commedia, interpretata tra gli altri da uno dei volti più noti e amati del cinema e del teatro italiani: Lello Arena. Con lui Geppy Gleijeses e Mariangela Bargilli, con la partecipazione di Gigi De Luca. A portare in scena Miseria e nobiltà domani sarà il Teatro Stabile di Calabria Teatro Quirino. La regia è di Geppy Gleijeses.

“Miseria e Nobiltà” è uno dei titoli più famosi della drammaturgia universale di tutti i tempi, scritto nel 1888, Cavallo di battaglia dei più grandi attori napoletani (e non) del secolo scorso, viene presentato in questa versione, integralmente in italiano, in una edizione ricchissima di grandi interpreti, scene e costumi. Lo spettacolo si avvale di una riduzione di Geppy Gleijeses che fa tesoro del testo originale di Eduardo Scarpetta, dell’adattamento di Eduardo De Filippo e della sceneggiatura del film con Totò di Mario Mattoli. Geppy Gleijese interpreta il ruolo di Felice Sciosciammocca, Lello Arena è Pasquale e Marianella Bargilli veste i panni di Luisella. La commedia ha come protagonista Felice Sciosciammocca, celebre maschera di Eduardo Scarpetta, e la trama gira attorno all’amore del giovane nobile Eugenio per Gemma, figlia di Gaetano, un cuoco arricchito. Il ragazzo è, però, ostacolato dal padre, il marchese Favetti, che è contrario al matrimonio del figlio in quanto Gemma è la figlia di un cuoco. Eugenio si rivolge quindi allo scrivano Felice per trovare una soluzione. Felice e Pasquale, un altro spiantato, assieme alle rispettive famiglie, si introdurranno a casa del cuoco fingendosi i parenti nobili di Eugenio. La situazione si ingarbuglia poiché anche il vero Marchese Favetti è innamorato della ragazza, al punto di frequentarne la casa sotto le mentite spoglie di Don Bebè. Il figlio, scopertolo e minacciatolo di rivelare la verità, lo costringerà a dare il suo consenso per le nozze.

I biglietti sono disponibili in prevendita presso il botteghino del Teatro a Cavallino in via Padre Gino De Giorgi (Casina Vernazza), tel. 0832.611208.

 

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattro × 2 =