Inaugura il cartellone del “Teatro in tasca”, la stagione teatrale per grandi e piccini promossa da Cantieri Koreja, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Puglia, Provincia e Comune di Lecce, domenica 18 novembre alle 17.30 un appuntamento speciale fuori abbonamento: ALICE, il nuovo lavoro di Koreja con la drammaturgia di Francesco Niccolini e la regia di Salvatore Tramacere, tratto dal celebre romanzo di Lewis Carroll.

Cosa vuol dire diventare grandi? e come si fa a sentirsi allo stesso tempo piccoli piccoli e non riconoscersi più nel cambiamento? come cambia il corpo di un’adolescente nei propri sogni, nei ricordi, negli incubi e nelle nostalgie? il passato è davvero passato? è davvero così netta la separazione tra la realtà e una propria vita intima fatta di fantasmi, giocattoli, personaggi inventati e gli infiniti “noi stessi“ che ci stanno accanto di giorno e soprattutto di notte? la follia è un nemico o un bene prezioso da coltivare? Secondo la miglior tradizione carrolliana, lo spettacolo si basa su una serie di incontri straordinari e surreali con personaggi meravigliosi, che permetteranno a un’Alice smarrita di ritrovarsi tramite giochi di parole, sorprese, fantasia, poesia e batticuore: l’anarchia delle strutture mentali al servizio dell’adolescenza, senza preconcetti, senza peccato originale e soprattutto senza dividere il mondo tra buoni e cattivi e tra passato e futuro.

In scena un coniglio bianco, un uovo più saggio di un dizionario, un gatto, una regina, un cappellaio, delle margherite e due cavalieri:un piccolo esercito di squilibrati per affrontare un grande enigma.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

18 + diciannove =