Scrivere le parole, leggere le parole, musicare le parole: saranno tre i cantanti che presenteranno le loro opere all’interno della XVIII edizione della Città del Libro, in programma a Campi Salentina dal 21 al 25 novembre prossimi. All’interno della Rassegna nazionale degli Autori ed Editori, i libri e la musica s’intrecceranno in un connubio che si annuncia imperdibile. Tre i cantanti che presenteranno il loro libro nella cinque giorni dedicata alla cultura.

Primo in ordine di presenza, il pugliese Albano Carrisi, meglio noto come Al Bano. L’ “Ambasciatore di buona volontà”, come è stato nominato dall’Organizzazione per l’Alimentazione e l’Agricoltura delle Nazioni Unite (FAO), presenterà mercoledì 21 novembre alle ore 20.30 nella Sala Auditorium “Nostra Signora dei Turchi”, il suo “Io ci credo. Perchè con la fede non mi sono mai arreso”, dialogando con Eleonora Leila Moscara. Dedicata ai più giovani, la presentazione di “Salento, fuoco e fumi” di Fernando Blasi, meglio noto come Nandu Popu, e autore dei testi dei Sud Sound System, gruppo salentino tra i pionieri del “raggamuffin” italiano: dai ritmi giamaicani che sposano le sonorità linguistiche dialettali leccesi, all’istantanea su uno dei simboli della Puglia, l’ulivo. L’autore dialogherà sabato 24 novembre con gli studenti dell’I.I.S.S. ‘N. Moccia’ di Nardò e domenica 25 novembre alle 19:00 con Federica Mazzotta e Giampiero Pisanello.

Attesissimo l’appuntamento con uno dei volti storici della musica italiana, Stefano D’Orazio. Musicista, cantante e paroliere, la voce e batteria dei Pooh dal 1971 al 2009, domenica 25 novembre alle ore 20.00 nella Sala Auditorium “Nostra Signora dei Turchi”, presenterà per la prima “Confesso che ho stonato”, libro in cui racconta quarant’anni di carriera, una vita eccezionale vissuta tra palchi e dietro le quinte. Nell’edizione 2012, Città del Libro per volere del Presidente della Fondazione e direttore artistico della manifestazione, Maria Novella Guarino, è riuscita a dar vita, con il prezioso contributo del curatore Vincenzo Santoro, al “Folk Books”, primo festival interamente dedicato delle più recenti e importanti produzioni culturali prodotte dal “movimento” che ruota intorno alla musica di tradizione e alle sue rielaborazioni. Dal 23 al 25 novembre presso le Officine Cantelmo di Lecce musicisti, danzatori, ricercatori, etnomusicologi, editori specializzati, discografici, organizzatori di eventi e organizzatori di cultura si incontreranno dando vita ad una rassegna unica nel suo genere. Nella prima serata, venerdì 23 novembre, il cantautore italiano Eugenio Bennato, presenterà il libro “Brigante se more”, un viaggio nella musica del Sud (nuova edizione con introduzione di Pino Aprile), e il cd “Questione meridionale”.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.