Alla poesia di Daniela Laviello è dedicato l’ultimo appuntamento del “Novembre in Libreria” della Feltrinelli Point Lecce. La poetessa leccese questa sera alle 20.00, presenterà il suo ultimo lavoro, “Litanie dell’acqua” (LietoColle Libri), in compagnia di Eliana Forcignanò (curatrice dell’azione letteraria).

La poesia della Liviello non passa inosservata. Ha una forte caratterizzazione, ancorata com’è a uno stile espressivo che non è semplicemente “meridionale”, ma prettamente Salentino. Esso è l’esplodere ritmico del veleno della ragna tarantola net e del mare di Idrusa, è l’avvelenata di Antonio Verri che s’aggrappa tenace al sogno del ” fate fogli di poesia poeti…”, della rabbia demonica mente barocca di una Claudia Ruggeri, di un odio benevolo di un immenso Salvatore Toma verso la creaturalità bestiale e blasfema che si annida nelle notti  di luna piena sulle scogliere di Badisco, sulle menzogne dei vicoli e delle chiese di Lecce. Insomma, la poesia di Daniela Liviello in qualche modo appartiene a questa terra e a chi la attraversa.

Daniela Liviello è nata a Taviano. Suoi interventi e testi di narrativa sono apparsi su riviste e lavori collettanei; sue poesie sono state pubblicate nell’antologia “Alchimie poetiche tra memoria e sogno” (Pagine) e dalla rivista internazionale <poeti e poesia>. Per Piero Manni edizioni ha pubblicato le raccolte E madonne sorridenti (2008) e Sul rovescio delle foglie (2010) con recensioni sulla rivista Poesia di Nicola Crocetti, n.248 aprile 2010, e l’immaginazione, n. 257 settembre-ottobre 2010, rivista di letteratura diretta da Anna Grazia D’Oria.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

14 + sedici =