Una giornata davvero particolare per la Capitaneria di Porto di Gallipoli, costretta nel giro di 24 ore a soccorrere un’altra imbarcazione in avaria. L’ultimo soccorso è avvenuto poco dopo mezzogiorno, quando arrivava al numero blu 1530 una richiesta di aiuto da parte di un’imbarcazione in avaria

con a bordo tre persone a circa 1.5 miglia al traverso di Torre Inserraglio.
Il proprietario del natante, della lunghezza di circa 5 metri insieme ad un amico ed il figlio quattordicenne di quest’ultimo, nella mattinata era uscito per una battuta di pesca. Al momento del rientro un avaria al motore costringeva i diportisti a tentare il rientro a remi ma le condizioni meteo marine rendeva l’operazione impossibile.
Dalla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Gallipoli veniva immediatamente disposto l’invio del battello che nel giro di pochi minuti intercettava i malcapitati, portandoli in salvo e accompagna doli a riva.