Il gip di Lecce Ines Casciaro ha accolto la richiesta della procura distrettuale antimafia di giudizio immediato per Giovanni Vantaggiato, reo confesso dell’attentato di Brindisi nel quale, il 19 maggio scorso, dinanzi alla scuola ‘Morvillo Falcone’ è stata uccisa la sedicenne Melissa Bassi

ed altre sue coetanee sono rimaste ferite. vantaggiato sarà a giudizio anche per l’attentato che compì contro un altro imprenditore, Cosimo Parato, nel 2008. Il processo si terrà davanti alla Corte d’Assise di Brindisi dal 17 gennaio 2013, qualora la difesa dell’imprenditore 68enne di Copertino non decida di presentare istanza, entro 15 giorni, per riti alternativi. La Dda di Lecce aveva chiuso le indagini la scorsa settimana su entrambi gli episodi per i quali Vantaggiato ha ammesso le proprie responsabilità. Sono quattro i capi di imputazione formulati a suo carico: la strage con finalità terroristica, il tentativo di omicidio di Cosimo Parato e in tutti e due i casi di fabbricazione, detenzione, porto ed esplosione di ordigno micidiale.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciotto + tre =