L’eclettica band Transalento ha portato in India antiche arie del Salento, strumenti aborigeni australiani e il misticismo della tabla indiana con un concerto ieri sera in un teatro all’aperto di New Delhi.

Il gruppo, fondato dal salentino Andrea Presa, e’ stato invitato dal Festival Internazionale delle Arti di New Delhi in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura. Il didgeridoo (antico strumento a fiato degli aborigeni australiani in legno di eucalipto) suonato da Presa ha accompagnato la cantante Maria Mazzotta, il fisarmonicista Rocco Nigro e l’indiano Sanjay Kansabanik alla tabla (percussioni). Il repertorio e’ ispirato alla nota ‘taranta’ e ‘pizzica’ leccese con improvvisazioni funk-jazzistiche. Stasera e’ prevista un’altra esibizione in un locale della Capitale indiana.

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.