Tragedia sfiorata nella serata di ieri sulla sp. S. Isidoro – Copertino, dove L.M. 62enne di Gallipoli è rimasto bloccato nella sua auto al centro della carreggiata, diventata un fiume in piena a causa delle abbondanti piogge degli ultimi giorni.

L’autista, alla guida di una Mercedes di grossa cilindrata aveva appena imboccato la provinciale che da S.Isidoro porta a Copertino quando si è reso conto della pericolosità della strada, diventata praticamente un fiume in piena ma non è riuscito a fermarsi in tempo, visto che ha perso il controllo dell’auto che si è fermata proprio al centro della carreggiata, rischiando di essere portato via dalla corrente, particolarmente violenta ed abbondante a causa delle piogge della serata. Intrappolato all’interno dell’auto ed impossibilitato ad uscire visto che l’acqua in quel punto, alta oltre due metri, scorreva violentemente trascinando via ogni cosa, l’autista è riuscito a chiamare i Carabinieri di Gallipoli che, grazie all’approfondita conoscenza dell’ambiente e della realtà locale delle strade e del territorio, hanno immediatamente individuato il punto in cui l’uomo era rimasto bloccato. Immediato e provvidenziale l’intervento dei militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Gallipoli che, giunti sul posto, hanno evitato ulteriori gravi conseguenze, facendo intervenire i Vigili del Fuoco, che, a loro volta, hanno contribuito a soccorrere il malcapitato rimasto intrappolato ed a mettere in sicurezza la sua auto prima che la corrente potesse trascinarla via e farla arrivare in mare distante solo pochi metri dal punto in cui la stessa era rimasta ferma. L’autista, nel frattempo, infreddolito, ancora terrorizzato e bagnato a causa dell’acqua entrata copiosamente anche all’interno dell’auto, continuava a manifestare tutta la propria gratitudine agli uomini dell’Arma ai quali, da ieri notte, deve la vita.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

3 × uno =