È ancora ricoverato presso l’ospedale “Miuli” di Acquaviva delle Fonti, nel reparto di chirurgia maxillo-facciale, Giovanni Greco, operaio di Copertino, vittima di una violenta aggressione in una via del centro storico di Copertino.

 

Sembrerebbe che a scatenare l’ira dell’aggressore, denunciato a piede libero per lesioni colpose, sia stato l’invito ad abbassare il tono della voce vista l’ora notturna. Sarebbe iniziato, così, un diverbio, sfociato poi in una lite violenta. L’episodio è avvenuto nella tarda serata di sabato, anche se la notizia è trapelata solo ieri.

Soccorso e medicato dai sanitari del 118, l’operaio è stato prima trasportato al Vito Fazzi di Lecce, e da qui, trasferito ad Acquaviva delle Fonti, per delle ferite all’occhio e allo zigomo. Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri.

Foto repertorio

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 × tre =