Aveva nascosto in una scatola di cartone, riposta su una scaffalatura in muratura del suo negozio a San Foca, quasi nove chilogrammi di marijuana, ma è stato beccato dalle fiamme gialle, e per Andrea Petrachi, un quarantaseienne residente a Melendugno, si sono aperte le celle di Borgo San Nicola.

 

È accaduto nel pomeriggio di ieri, quando i Finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria – nel corso di una normale perlustrazione della zona costiera di San Foca del comune di Melendugno – sono stati insospettiti dall’atteggiamento e dalla insolita presenza, vista la stagione e le condizioni metereologiche sfavorevoli, dell’uomo, intento ad aprire un negozio di generi alimentari che, normalmente, è attivo solo durante il periodo estivo.

I militari delle Fiamme Gialle hanno così deciso di controllare il soggetto che, da subito, ha manifestato evidenti segni di nervosismo e agitazione, rispondendo in maniera ambigua ed evasiva.

Tali ragioni hanno indotto i Finanzieri del capoluogo salentino a ispezionare il negozio, presso cui – in una scatola di cartone riposta su una scaffalatura in muratura – hanno rinvenuto 9 involucri assicurati con nastro da imballaggio, contenenti complessivamente 8,8 chilogrammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana.

Il 46enne è stato trasferito presso la casa circondariale di Lecce, dove resterà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
La droga, di buona fattura, se immessa sul mercato avrebbe fruttato non meno di 10 mila euro.