Colpisce con una bandierina un giocatore in campo e un guardalinee, Dario Margiotta, 21enne di Vernole, rischia di finire sotto processo con l’accusa di aver preso parte attiva ad episodi di violenza in occasione di manifestazioni sportive.

Nell’incontro Scorrano-Veglie, gara valevole per il campionato di prima categoria, dello scorso 26 febbraio, il guardalinee di casa, Dario Margiotta, con l’asta della bandierina, infatti, avrebbe colpito in testa un giocatore della squadra avversaria, M.N., 20enne di Veglie, nel bel mezzo di una rissa fra i componenti delle due squadre. Il 21enne, guardalinee fornito dalla squadra locale, abbandona la postazione ed entra in campo e con la bandierina, in dotazione per le segnalazioni, colpisce un calciatore del Veglie. La gara viene sospesa per oltre sei minuti e i carabinieri presenti al “Comunale” procedono, comunque, all’identificazione del guardalinee segnalando l’episodio in Procura. Da qui il via agli accertamenti investigativi, sfociati, per ora, nella chiusura del fascicolo d’indagine a firma del procuratore aggiunto Ennio Cillo. Il giovane è assistito dall’avvocato Fabio Corvino

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

5 × 1 =