Federico Ferri, 22enne, leccese, è stato condannato a due anni di reclusione con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Ferri finì in manette lo scorso 12 agosto del 2009 sorpreso dai carabinieri nelle immediate vicinanze di un noto bar in compagnia di un altro giovane. Immediatamente bloccato venne trovato in possesso di circa quattro grammi di hashish. La successiva perquisizione in casa consentì ai militari di scovare altra droga e per Ferri si spalancarono le porte del carcere di “Borgo San Nicola”.

Con la sentenza di condanna pronunciata dal gup Annalisa De Benedictis, è tornato in libertà.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 + uno =