E’ durato il tempo di una votazione all’unanimità della delibera, il Consiglio comunale di oggi. La delibera riguardava la richiesta urgente  dell’estinzione del debito che il Comune di Lecce ha contratto con la Cassa Depositi e Prestiti, secondo una disposizione legislativa ed è stata votata dai  24 presenti al Consiglio monotematico, tutti favorevoli all’estinzione anticipata dei debiti delle casse comunali

Non c’era altra scelta dal momento che la legge 135 del 7 agosto 2012 per la riduzione della spesa pubblica, la cosiddetta spending  review, stabilisce che tutti gli enti locali devono ridurre i debiti contratti che per il Comune di Lecce sono valutati in 2 milioni e 224 mila euro. Alla data del 30 novembre 2012, domani, le richieste di rimborso volontario saranno prese in considerazione dalla CDP per il rimborso entro il 31 dicembre. In via preventiva la somma da restituire è arrotondata a 3 milioni di euro prima di stabilirne l’esatta portata nel mese di dicembre. La questione era già stata discussa in Commissione Bilancio due giorni fa, riscontrando la regolarità tecnica e contabile del provvedimento. Nel presentare la delibera all’assise, l’assessore al BilancioMonosi ha rimarcato sulla necessità di aumentare l’aliquota Imu e dare respiro alle casse comunali, “alleggerite” dai trasferimenti statali e dai provvedimenti espressi con la legge 135.