Archiviata la pratica Portogruaro il Lecce riparte dalla Coppa Italia con l’obiettivo di dare continuità di risultati in quel processo di crescita che prevede l’inserimento di alcuni giocatori poco utilizzati in campionato.

Franco Lerda, alla vigilia della gara con l’Aprilia, ha rivelato i cambiamenti tecnici sulla formazione di domani sera: “ concederò spazio a chi ha giocato di meno e a coloro che si sono ben espressi in questa competizione. Sarà convocato anche Ferrario e solo all’ultimo deciderò se schierarlo tra gli undici titolari o se inserirlo in corso d’opera. Stesso discorso vale per Foti e Chiricò che hanno bisogno di rimettersi in moto dopo aver scontato il turno di squalifica. Il caso Jeda merita un capitolo a parte – prosegue il mister – e spero di riuscire a recuperarlo per la gara contro il Lumezzane. Sul modulo da adottare  devo ancora sciogliere gli ultimi dubbi e tutto dipenderà dagli uomini che avrò a disposizione”.

All’interrogativo posto da un cronista sulla presunta pericolosità della squadra avversaria, il tecnico giallorosso ha dichiarato: “ l’Aprilia è una squadra organizzata, sono temibili dai calci piazzati e giocano con un 4-2-3-1 che ha fruttato loro 26 punti in classifica. È una squadra che propone gioco e che sta prendendo consapevolezza dei propri mezzi partita dopo partita grazie agli ottimi risultati conseguiti. Hanno tra le loro file elementi di spicco come Corsi, Ferrari e Calderini; non sarà una gara facile, tuttavia vedremo se anche loro, come noi, terranno particolarmente alla Coppa Italia. Da parte nostra – conclude Lerda – l’obiettivo è quello di passare il turno e di avere maggiori tempi di recupero, infatti, in caso di sconfitta, dovremo giocare in Coppa già il 21 di questo mese, mentre una vittoria ci permetterebbe di recuperare maggiori  energie e di scendere in campo il prossimo 5 dicembre a Perugia”.

Di seguito i calciatori convocati per la gara Lecce – Aprilia:

PORTIERI
Gabrieli, Petrachi

DIFENSORI
Vinicius, Legittimo, Di Maio, Vanin, Tomi, Semenzato

CENTROCAMPISTI
Memushaj, Tundo, Palumbo, Zappacosta

ATTACCANTI
Bustamante, Rosafio, Malcore, Foti, Di Mariano, Chiricò