Il Consorzio Universitario Interprovinciale Salentino punta su cultura e ambiente e  assegna 140mila euro ai progetti redatti dai Comuni in collaborazione con l’Università del Salento.

Sono sette le proposte premiate dalla graduatoria del 2012 e che potranno così essere realizzate. Si tratta dei progetti pervenuti dai Comuni di Otranto, Ugento, Sternatia, Melendugno, Martignano, Palmariggi e Cavallino.
Lo storico Consorzio (a cui si deve la nascita dell’Università del Salento) guidato dal Presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone è riuscito anche quest’anno  a far diventare realtà idee programmatiche che avranno come sempre positive ricadute sui territori di competenza.
E’ di 20mila euro la quota di cofinanziamento messa a disposizione dal Cuis per ciascun progetto e copre quasi interamente l’importo totale necessario alla loro realizzazione.
E il presidente del Cuis, Antonio Gabellone, sottolinea: “La valenza dei progetti finanziati è doppia: da un lato essi incidono su aspetti, come la cultura e l’ambiente, divenuti nel corso degli anni sempre più importanti nell’ottica dello sviluppo complessivo del Salento; dall’altro promuovono la ricerca scientifica sostenendo concretamente i giovani ricercatori universitari impegnati a realizzarli. Specie in tempi di forti tagli dei trasferimenti statali agli enti locali, il Cuis, tenendo fede alla propria mission storica, si conferma strumento essenziale a supporto del territorio”.

Sono 22 i progetti presentati al Cuis quest’anno. Di seguito i sette che, sulla base dei parametri di valutazione, si sono classificati in testa alla graduatoria ottenendo i fondi:
1)    Comune di Otranto: “Progetto per la ricostruzione e valorizzazione del paesaggio storico e archeologico dei Laghi Alimini”, in collaborazione con il Dipartimento di Beni Culturali dell’Università del Salento.
2)    Comune di Ugento: “Progetto per il recupero conservativo del fondo librario della famiglia Colosso di Ugento”, in collaborazione col Dipartimento di Beni Culturali.
3)    Comune di Sternatia: “Progetto IMP.AIR – Impatto della qualità dell’aria”, che si propone di studiare gli effetti precoci da esposizione a inquinamenti atmosferici e i fattori che possono determinare danni nei bambini in età scolare”, in collaborazione con Di.S.Te.B.A., Dipartimento di Scienze e Tecnologie biologiche e ambientali.
4)    Comune di Melendugno: “Rina Durante: il mestiere di narrare”, sulla valorizzazione della figura e dell’opera della scrittrice salentina, in collaborazione con il Dipartimento di Studi Umanistici.
5)    Comune di Martignano: “Progetto per un archivio digitale de La Notte della Taranta”, in collaborazione con il Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo.
6)    Comune di Palmariggi: “Castello e centro antico di Palmariggi. Lo sviluppo urbano”, in collaborazione con il Dipartimento di Beni Culturali.
7)    Comune di Cavallino: “ADSMaP: Archivio digitale degli archivi manoscritti della Puglia. Censimento e ricostruzione della Biblioteca”, in collaborazione con il Dipartimento di Studi Umanistici.

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.