G.L.S., 45enne residente in un comune del sud Salento, è stato condannato a sei mesi di reclusione per la sola accusa di danneggiamento ed era finito sotto processo per una serie di accuse, tra cui violenza sessuale aggravata, maltrattamenti in famiglia e stalking.

Secondo quanto denunciato, i maltrattamenti sui figli si sarebbero verificati dal 2006 fino al settembre del 2009. Il 45enne, poi, si sarebbe anche comportato da stalker molestando l’ex-moglie, il suo nuovo compagno e i figlioletti con continue telefonate. Il reato più grave contestato al 45enne, però, era di violenza sessuale aggravata ai danni della figlioletta.

Gli abusi si sarebbero consumati nel luglio del 2009, quando la giovane aveva appena compiuto i 16 anni di età. Tutte accuse per le quali il collegio di giudici ha disposto l’assoluzione dell’imputato.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × 3 =