Estorsione aggravata e tentata e furto con destrezza. Con queste accuse ha patteggiato una condanna a 3 anni 7 mesi e 10 giorni, Sonia Mighali, 34enne di Galatina. La donna, assistita dall’avvocato Carlo Gervasi, ai domiciliari dallo scorso 9 agosto, avrebbe spillato ad un anziano galatinese ben seimila euro in cambio del silenzio sulla loro relazione.

A dare il via alle indagini la denuncia della presunta vittima, ma, nel corso degli accertamenti, i carabinieri di Galatina scoprirono un altro episodio sospetto. Un postino di 50 anni sarebbe stato avvicinato dalla stessa 34enne in cerca di denaro. Davanti al rifiuto dell’uomo, l’imputato gli avrebbe spruzzato del profumo sul volto, per poi sfilargli 40 euro dal portafoglio.

Il patteggiamento si è svolto davanti al giudice dell’udienza preliminare Ines Casciaro.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciassette + otto =