Sconti di pena chiesti in appello per il processo nato dall’inchiesta “Mercante in fiera”, che permise di smascherare un giro di droga ed estorsioni tra Galatina e Monteroni.Il blitz fu portato a termine il 24 novembre dello scorso anno dai carabinieri della compagnia di Gallipoli, che strinsero le manette ai polsi di 24 persone.

Hanno impugnato la sentenza di primo grado solo alcuni degli imputati che erano stati giudicati, con rito abbreviato, dal gup Nicola Lariccia.

Il procuratore generale Agostinacchio ha anche chiesto alla Corte l’assoluzione di due imputati. Si tratta di Perdonato Ligori, 37 anni, di Cutrofiano, assistito dall’avvocato Elio Maggio e di Settimo Protopapa, 441enne di Monteroni, assistito dall’avvocato Daniele Vetrugno.

La sentenza è attesa per il 28 novembre prossimo.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

dodici − due =