Giuseppe Abbate,  38enne di Ruffano, è stato condannato ad un anno di carcere dal gup Vincenzo Brancato con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. L’arresto del 38enne risale alla sera del 17 maggio scorso.

Nella sua auto a terra fu ritrovato un involucro di hashish per circa 7  grammi e altri 28 grammi. Spuntò anche un bilancino di precisione e addosso ad Abbate vennero trovati circa 60 euro. La successiva perquisizione domiciliare consentì di trovare qualche altro grammo di hashish. Abbate finì agli arresti domiciliari mentre gli altri tre giovani vennero segnalati all’Autorità Prefettizia. Il 38enne, con un’istanza al gip, nel mese di giugno, è tornato in libertà sottoposto all’obbligo di dimora nel comune di residenza.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.