Era noto alle cronache degli ultimi tempi in quanto testimone all’attentato subito da Vadacca Davide,  il 30 ottobre scorso, ed è stato trovato, ieri, in possesso di oltre 100 grammi di cocaina in auto. Per questo motivo è finito in manette Bellanova Alessio, mentre la sua convivente, che era alla guida dell’auto, è stata denunciata a piede libero

 

Il fatto è avvenuto durante il controllo, da parte delle fiamme gialle, di una auto nella zona industriale di Surbo.

La sorpresa i finanzieri l’hanno avuta quando hanno riconosciuto l’uomo presente a bordo  dell’autovettura in Bellanova, in quanto, come si diceva prima, testimone all’attentato subito da Vadacca.

L’agitazione evidenziata dall’uomo ha indotto le fiamme gialle ad effettuare un controllo approfondito che ha consentito di rinvenire addosso all’uomo, e abilmente occultati oltre 100 grammi di cocaina purissima, pronti ad essere venduti sull’illecito “mercato” leccese.

Il caso ha voluto che l’ arresto avvenisse lo stesso giorno in cui sono stati condotti presso la locale Casa circondariale i presunti autori della gambizzazione ai danni di Vadacca Davide, e così anche per lui  si sono aperte le porte di Borgo San Nicola.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

dieci − cinque =