E’ indagato con l’accusa di tentato omicidio Alessandro Corrado Piccione, il 40enne di Nardò arrestato due giorni fa per l’investimento di Antonella Bisanti, la donna di 47 anni ricoverata in condizioni disperate nel reparto di rianimazione.

Il sostituto procuratore Giovanni De Palma ha riqualificato il reato di lesioni gravissime in tentato omicidio sulla scorta della corposa informativa degli agenti di polizia finita sul suo tavolo. Ora il teorema accusatorio dovrà passare al vaglio del gip Carlo Cazzella quando, nella giornata di lunedì, il giudice ascolterà Piccolo nel corso dell’interrogatorio di convalida alla presenza del suo avvocato difensore Ezio Maria Tarantino. E l’arrestato potrà fornire la propria versione su quanto successo nella serata di giovedì. Il 40enne, confinato agli arresti domiciliari, risponde anche di fuga in seguito ad incidente con danno a persone ed omissione di soccorso. Intanto le condizioni della donna rimangono sempre gravi. sottoposta ad una serie di interventi chirurgici a destare le maggiori preoccupazioni sono le due emorragie, una alla vescica, la seconda all’addome. Al primo piano dell’ospedale “Vito Fazzi”, intanto, è un continuo viavai di amici e familiari in attesa di ricevere dai medici notizie positive sulle condizioni di salute della donna.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

3 × cinque =