In preda ad un raptus, l’ha travolta con l’auto mentre attraversava la strada. È grave in ospedale Antonella Bisanti, 48enne di Nardò, ricoverata nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce, dove i medici stanno in tutti i modi cercando di salvarle la vita.

 

L’episodio è avvenuto nel pomeriggio, intorno alle 16.30, nel comune neretino, in via don Gregorio Gaballo, quando la 48enne è stata arrotata dal suo proprietario di casa che, lamentando il mancato pagamento di alcuni mesi d’affitto, al culmine di un acceso litigio, ha tentato di ucciderla investendola con la sua Toyota Corolla, per poi fuggire.
Un’ambulanza ha poi trasportato la donna, di professione barista, alla volta del Vito Fazzi, mentre il responsabile, Alessandro Piccione, 40enne del posto, è stato rintracciato dagli agenti del commissariato di Nardò e della polizia municipale neretina, grazie ad alcuni testimoni riusciti ad annotare modello e numero di targa del veicolo. L’uomo è stato rintracciato nella sua abitazione estiva di Santa Caterina. Il 40enne è stato prelevato e poi trasportato negli uffici del commissariato, dove in tarda serata per lui sono scattate le manette. Secondo una prima ricostruzione, pare che il 40enne abbia investito più volte la donna, procurandole fratture multiple e ferite molto profonde.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sedici − tre =