E’ stato assolto dall’accusa di detenzione e porto abusivo di arma Mattia Stampete, 26enne di Castrignano dei Greci.

E’ quanto disposto dal giudice del Tribunale di Maglie, Angelo Rizzo, che ha assolto il giovane per non aver commesso il fatto. Anche il pm aveva chiesto di non doversi procedere nei confronti di Stampete. Il 26enne venne fermato dai carabinieri nel corso di un regolare controllo su strada il 16 ottobre del 2009. I militari trovarono una mazza da baseball custodita sotto il sedile di guida e venne denunciato. A nulla valsero le spiegazioni del giovane che la mazza era utilizzata perché giocatore a livello amatoriale. Il processo, però, ha svelato un’altra verità dando ragione all’imputato e al suo avvocato difensore, Enrico Chirivì, anche sulla scorta delle escussioni di due testimoni ascoltati in fase d’istruttoria.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

otto + 6 =