Si è detto ”completamente scioccato” Lord McAlpine, il settantenne politico conservatore figura di spicco dell’era Thatcher, che e’ stato oggetto di accuse di pedofilia, trasmesse dalla Bbc sebbene senza menzionare esplicitamente il suo nome, ma poi rivelatesi infondate.

”Mi avrebbero dovuto telefonare”, ha detto, con riferimento ai giornalisti che hanno realizzato il programma mandato in onda, ”se lo avessero fatto avrei spiegato e avrebbero saputo per tempo quello che hanno appreso dopo”. Parlando a Bbc radio, nella prima intervista dall’esplosione dello scandalo, McAlpine ha raccontato che si trovava nel sud Italia quando tutto e’ accaduto (a Diso, in Salento, dove da tempo ha il suo ‘buen retiro’: ”Li’ non ho la televisione, non ricevo i giornali, non abbiamo Internet. E’ stato uno shock orrendo scoprire improvvisamente che venivo implicato in tutto questo e non sapevo nemmeno cosa Newsnight (il programma incriminato ndr) avrebbe mandato in onda”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 + 8 =