Detenzione illegale di armi e munizioni, spaccio di sostanze stupefacenti e ricettazione: le accuse che hanno fatto scattare le manette ai polsi di un ventiseienne residente in Melissano, Pietro Bevilacqua.

È accaduto nel tardo pomeriggio di ieri, quando i finanzieri di Casarano lo hanno trovati in possesso di circa 90 grammi di cocaina, un fucile a canne mozze con calcio modificato,  350 cartucce calibro 22, una cartuccera e 31 cartucce calibro 12, di cui una caricata a pallettoni
Infatti, i Finanzieri della Tenenza di Casarano dopo una serie di delicate ed articolate indagini ed a seguito di prolungata e minuziosa attività di osservazione e pedinamento, hanno rinvenuto in un canale per il convoglio delle acque meteorologiche antistante l’abitazione dell’arrestato, il fucile a canne mozza ed hanno esteso il controllo nella vicinanze dell’abitazione dell’arrestato,  già noto alle Forze dell’Ordine per precedenti specifici legati allo spaccio di droga.
L’esito di tale attività consentiva di rinvenire all’interno di una stalla/fienile, di pertinenza della casa del soggetto, ben occultati tra le balle di fieno e sotto le mangiatoie degli animali, un rilevante quantitativo di sostanza stupefacente del tipo “cocaina”, in gran parte allo stato puro ed in parte già pronta per essere spacciata, armi e munizionamento di vario calibro. In particolare:
•    nr. 1 pistola marca “MAUSER” di fabbricazione tedesca, calibro 6.35 completa di caricatore;
•    grammi 83,00  di “cocaina;
•    nr. 12 cartucce per fucile calibro 20;
•    nr. 1 pacchetto di sigarette contenente nr. 12 dosi di sostanza stupefacente del tipo “cocaina”, per un peso complessivo di circa 6,20 grammi.
L’uomo ora si trova nel carcere “Borgo San Nicola” di Lecce

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.