Sopralluogo, in mattinata, nella casa di Roberto Romano, il 36enne di Ruffano, ucciso con quattro colpi di pistola all’interno della propria abitazione. Insieme agli avvocati difensori di Espedito Valentini, ritenuto il responsabile dell’omicidio.

In giornata, i legali Francesca Conte e Mario Coppola, il generale Luciano Garofano ha effettuato rilievi, misurazioni, foto e video sulla scena del crimine al fine di ricostruire traiettorie e distanze di sparo in una vicenda in cui la dinamica dell’uccisione di Romano e del ferimento di Traversa è, secondo i legali di Valentini, tutta da chiarire. Alle operazioni non ha parteciato il sostituto procuratore Giovanni De alma, titolare del fascicolo. Il 16 ottobre scorso, la Procura aveva chiuso le indagini sull’omicidio verificatosi il 23 marzo. Oltre a Valentini, sono indagati anche Andrea Macagnino, 23 anni, entrambi di Supersano e Dario Traversa, 29enne, quest’ultimo residente a Ruffano. Secondo le indagini condotte dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Lecce, Valentini avrebbe anche tentato di ammazzare una seconda persona, ossia Traversa, che si trovava in casa della vittima in quei concitati minuti. Macagnino, invece, avrebbe accompagnato il presunto killer a casa di Romano mentre Traversa, secondo quanto ipotizza la Procura, avrebbe depistato le indagini degli inquirenti evitando di fare il nome di chi avrebbe esploso i colpi di pistola contro di lui e all’indirizzo della vittima ed è indagato con l’accusa di favoreggiamento personale. Valentini si costituì in caserma lo scorso 4 aprile dopo aver fatto perdere le sue tracce per circa due settimane e nell’interrogatorio di garanzia davanti al gip Carlo Cazzella il giovane dichiarò in lacrime che la pistola, al momento della tragedia, era nelle mani di Romano. Nei confronti di Macagnino, invece, la Procura ipotizza l’accusa di concorso anomalo in omicidio volontario. Il giovane, difeso dall’avvocato Francesco Fasano, venne scarcerato dal Tribunale del Riesame con un’ordinanza dello scorso 24 aprile.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

dieci − quattro =