Al termine della gara Lecce-Reggiana che ha visto i giallorossi tornare alla vittoria dopo le prove incolore di Pavia prima e Lumezzane poi, mister Lerda si è presentato ai microfoni della sala stampa “Sergio Vantaggiato” del Via del Mare visibilmente carico e soddisfatto.

“Partire sotto di un gol dopo pochi minuti e riuscire a mantenere l’equilibro tattico e mentale non è stato facile. Noi ci siamo riusciti e per me quella di oggi è stata una vittoria più importante rispetto ad altre. Ho fatto i complimenti a i miei ragazzi e sono soddisfatto di tutti. È stato un successo voluto e sofferto e ce lo teniamo stretto. Nonostante siamo andati in svantaggio l’approccio mi è sembrato giusto, soprattutto se consideriamo che il gol della Reggiana era in fuorigioco. Siete delusi dalla prestazione? Ricordate queste parole: il Lecce brillante è quello che vince! Noi comandiamo sempre il gioco con il possesso palla e creiamo almeno dieci occasioni da gol a partita. Per cui sono soddisfatto per il risultato, ma anche per la prestazione”.

Benassi: “ secondo me oggi abbiamo conseguito una grandissima vittoria perché siamo partiti in svantaggio e abbiamo tirato fuori quella cattiveria  che ci è mancata nelle ultime partite. Sappiamo che le squadre contro di noi danno il 110 per 100, ma non dobbiamo vincere a prescindere solo perché ci chiamiamo Lecce. Dopo la prima sconfitta di Lumezzane siamo tornati sulla terra, ma non esistono squadre imbattibili, figuriamoci se lo possiamo essere noi”.

Memushai: “quando ho tirato il rigore non ho pensato a chi aveva sbagliato prima di me, ma ho pensato a fare gol e basta.  L’anno scorso ho trasformato tre rigori tirandoli tutti di potenza e anche oggi ho deciso di calciarlo in questa maniera. In settimana ci alleniamo da dischetto sempre in tre,quattro, ma se non si fosse infortunato Bogliacino  del penalty se ne sarebbe incaricato lui.  Tuttavia oggi erano importanti i tre punti per ripartire dopo l’ultima sconfitta”.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × uno =