Assaltarono una tabaccheria e Alessandro Giangreco e Davide Corciulo, 23 e 19 anni, il primo di Aradeo e il secondo di Gallipoli, hanno patteggiato un anno e quattro mesi di reclusione dinanzi al gup Giovanni Gallo.

La scorribanda fruttò un magro bottino, non più di 100 euro. Le indagini vennero avviate nell’immediatezza dei fatti con l’intervento dei carabinieri della stazione di Aradeo. La visione delle  immagini del sistema di videosorveglianza consentì agli investigatori di riconoscere i due giovani bloccati alcune ore dopo, a Galatina. Sentito il parere del pubblico ministero Stefania Mininni, vennero arrestati e trasferiti nel carcere di “Borgo San Nicola”. Dopo l’interrogatorio di convalida dinanzi al gip Annalisa De Benedictis ottennero gli arresti domiciliari. Con la sentenza emessa dal gup, Corciulo e Giangreco sono stati definitivamente scarcerati.

CONDIVIDI