Con l’accusa di rapina aggravata Massimo Brigante, 38enne, originario di Specchia, è stato condannato ad un anno e cinque mesi di reclusione patteggiando la pena.I fatti risalgono allo scorso primo ottobre 2005.

Brigante, insieme ad altri due complici, trascinarono la vittima, residente a Salve, in un luogo appartato perché ritenuto responsabile di un furto di cavalli, di proprietà di uno dei tre aggressori. Venne ferito con un colpo di chiave inglese e successivamente, rapinato del portafogli. In sede di denuncia, riferì l’aggressione subita con la chiave inglese ma non la rapina del portafogli compiuta dall’odierno imputato. Condannato con l’accusa di lesioni personali, in primo e in secondo grado, a sei mesi di reclusione con l’ascolto della parte offesa e della sua fidanzata nei confronti del 38enne è stato aperto un secondo processo con l’accusa di rapina aggravata. Da qui una seconda condanna inflitta a Brigante.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × 1 =