Ha ottenuto gli arresti domiciliari Giorgio Conte, il giovane di Nardò, arrestato il 3 novembre scoerso per una rapina compiuta ai danni di un’anziana del posto sorpresa in casa insieme ad un complice.

L’attenuazione della misura cautelare è stata decisa dal Tribunale del Riesame, presidente Stefano Marzo che ha accolto la richiesta dell’avvocato difensore Fabrizio Mauro. L’arresto risale allo scorso 3 novembre quando i due banditi fecero irruzione in casa dell’anziana e la minacciarono indossando mschere di carnevale con una pistola scacciacani, priva del tappo rosso. Il giovane, in sede di interrogatorio, confessò gli addebiti limitandosi ad aggiungere di aver fatto solo da palo. La fedina penale ancora intatta, però, ha convinto i giudici a concedere i domiciliari al giovane.