E’ finito sotto processo con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti Daniele Balloi, il 30enne, di origine sarde, ma da anni residente a Melendugno. L’istruttoria dibattimentale si aprirà il prossimo 22 gennaio dinanzi ai giudici della seconda sezione monocratica del Tribunale di Lecce.

Secondo le indagini, avrebbe custodito oltre sei chili di droga. Per l’esattezza, oltre cinque di hashish e circa un chilo e mezzo di marijuana. Il giovane è difeso dall’avvocato Anna Elisa Prete che aveva invocato il non luogo a procedere per il suo assistito. Balloi, alcuni giorni prima del sequestro della stupefacente, rimase vittima di una sparatoria nei pressi della masseria “Il Capitano”, a Melendugno, sulla strada per Martano. Ad aprire il fuoco furono due persone successivamente identificate e Balloi rimase alla coscia sinistra e al polso sinistro. 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

5 × quattro =