Vernissage questa sera alle 18.30 per Tana libera tutti, il primo lavoro di Senso Plurimo 4 che ritorna nel foyer dei Cantieri Teatrali Koreja di Lecce: la rassegna di arti visive, curata da Marinilde Giannandrea, giornalista, critica e docente è un cantiere attivo di arti visive ed espressività contemporanea che si rinnova nello spazio espositivo progettato da Rune Ricciardelli.

 

Anche nell’edizione 2012, Senso Plurimo si muove sulle linee della pluralità dei linguaggi in un processo interattivo tra le arti, i critici e il pubblico concentrandosi su cinque appuntamenti site specific con Claudia Giannuli, Aldo A. Pezzarossa e Cosimo Pesare, Francesco Cuna, Francesca Loprieno e Alessia Rollo, Fabio Santacroce.

Si comincia con il nuovo  lavoro di Claudia Giannuli che ha scovato le vecchie campane di vetro della tradizione del Sud, il suo Sud, e le ha utilizzate per proteggere e completare le sue terrecotte.

Le cinque figure femminili di Tana libera tutti ci parlano di analoghe solitudini ed esprimono la loro posizione incerta in un mondo enigmatico; richiamano i giochi dell’infanzia e rimandano con un modellato curato e volutamente privo d’imperfezioni all’eleganza delle bambole di biscuit. Eppure, nonostante la loro gentile armonia, non annullano il senso d’inquietudine che traspare dall’iterata volontà a non scoprirsi e da una misurata disperazione legata al corpo e alle sue trasformazioni.

 

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

1 − 1 =