Un week end all’insegna del riduzione dei rifiuti quello che si aprirà domani a Lecce.  Sabato 24 novembre, dalle ore 17 alle ore 22 e domenica 25 novembre, dalle ore 10 alle ore 20 si svolgeranno una serie di iniziative promosse dall’Assessorato alle Politiche Ambientali del Comune di Lecce in occasione della Quarta Edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti prevista dal 17 al 25 novembre 2012.

Numerose le azioni in programma che – come richiesto a livello europeo – hanno l’obiettivo di sensibilizzare istituzioni, stakeholder e, soprattutto, consumatori circa le strategie e le politiche di prevenzione dei rifiuti messe in atto dall’Unione Europea, che gli Stati membri devono perseguire, anche alla luce dalle recenti disposizioni normative (direttiva quadro sui rifiuti, 2008/98/CE).
Di seguito le iniziative in calendario:
Il Bazar del dono e Ciclofficina
Il Formicaio, Project Developer di questa iniziativa, opera da due anni sul territorio municipale attraverso il progetto “Luogo Comune”, spazio di incontro, informazione ed auto-formazione che opera su iniziative volte alla promozione dell’eco-sostenibilità. L’azione accreditata, “Il Bazar del Dono” è un evento che celebra l’importanza sociale e culturale della pratica del Dono.
Attraverso “Il Bazar del dono” è possibile donare e scambiare oggetti usati, si può prendere qualcosa senza necessariamente lasciare altro in cambio. L’azione è volta, in sostanza, a smuovere le coscienze delle persone, oramai poco abituate a “dare” gratuitamente senza avvertire la necessità di ricevere una contropartita, ma anche a prendere gratuitamente senza provare imbarazzo, riducendo altresì l’impatto ambientale dei consumi, risparmiando, riutilizzando e aiutando chi ha più bisogno. Ogni cittadino può donare un proprio oggetto agli altri o riceverne a sua volta, senza essere vincolato a ricambiare. Possono essere donati libri, indumenti, oggetti più vari, con l’unico obbligo che siano in buono stato e facilmente trasportabili a mano. Il fine è quello di valorizzare l’atto del donare senza secondi fini e ridare una vita agli oggetti.
Obiettivi:
•    reintrodurre la cultura del dono
•    promuovere il riutilizzo di oggetti in buono stato
•    ridurre i rifiuti allungando la vita degli oggetti
•    diffondere pratiche sostenibili
•    accrescere la sensibilità ecologica e solidale
•    valorizzare i rapporti sociali e la creazione di reti

Il concetto alla base dell’Azione è semplice: “lascia quello che non vuoi più, prendi quello che ti serve”. Il dono e lo scambio di beni usati, in buono stato, oltre ad avere un valore sociale e relazionale, assumono un importante ruolo nella riduzione dei rifiuti. Spesso si hanno in casa oggetti o abiti che non vengono utilizzati che rischiano di finire in discarica. In questo modo un oggetto inutilizzato può essere vissuto ed apprezzato da qualcun altro.

L’azione sarà coadiuvata, inoltre, dall’associazione Ruotando, , già promotrice del progetto Ciclofficina realizzato presso le Manifatture Knos di Lecce. Grazie all’ausilio di questa associazione sarà possibile raccogliere biciclette in disuso e/o non funzionanti per una puntuale riparazione che, ove possibile, avverrà in tempo reale sotto gli occhi dei passanti. Le biciclette potranno essere riparate dagli stessi cittadini sotto la guida e supervisione di artigiani e/o tecnici esperti gratuitamente per essere poi restituite ai proprietari o semplicemente lasciate nello spazio dedicato al Bazar.
Insieme al Formicaio e a Ruotando è da segnalare anche il contributo per l’iniziativa che sarà dato dal’Associazione La Sita di Lizzanello (laboratorio didattico per bambini di riuso creativo), dall’Associazione Le Miriadi49 di Parabita (presentazione del proprio progetto originale sul recupero del PVC) e dalla Cooperativa Improvvisart di Lecce (spettacolo di improvvisazione teatrale).

No Misspend
Il progetto rappresenta un momento di confronto e di stimolo per educarsi al consumo responsabile attraverso un evento che vuole misurare il numero di persone che si possono alimentare attraverso generi alimentari superflui, ovvero invenduti o non più commercializzabili, destinati a divenire rifiuti.
L’Associazione Effemeridi da Lecce, rappresentata dal Dott. Luca Sanapo, per l’occasione coadiuvata dall’agenzia di comunicazione Must Lab, ha previsto la realizzazione di una vera e propria sfilata di modelle, utilizzando come passerella il famoso ovale dei Piazza Sant’Oronzo. Le ragazze, le Misspend (in inglese “spreco”), porteranno in piazza allegorie attinenti al tema (ad esempio: rivestite di plastica nera, ricoperte da scarti alimentari vegetali, da confezioni vuote destinate ai rifiuti). Le modelle insceneranno uno spettacolo in cui si spoglieranno degli indumenti-rifiuto gettandoli via via negli appositi contenitori per la raccolta differenziata restando in t-shirt che esporranno parole chiave parole chiave di motivazione alla riduzione dello spreco alimentare.

Verranno offerti dei buoni di consumazione da utilizzare presso alcuni esercizi di somministrazione di Piazza Sant’Oronzo a seguito della presentazione di un ticket ottenuto per donazione libera in denaro o in seguito all’acquisto delle t-shirt “CUORE FRAGILE” e “MONDO FRAGILE” tratte dalle omonime opere dell’artista Mario Catalano.

I particolari dell’evento, promosso dall’Assessorato alle Politiche Ambientali, sono stati illustrati questa mattina nel corso di una conferenza stampa. Durante l’incontro con i giornalisti  è stato conferito il “Riccio dell’Angelo”, Premio Effemeridi 2012 ideato per riconoscere personalità o imprese leccesi e salentine che si sono distinte nella Comunicazione di Responsabilità Sociale per l’Ambiente.
Sono stati premiati: l’assessore alle Politiche Ambientali del Comune di Lecce,. Andrea Guido, il dirigente del Settore Ambiente del Comune di Lecce,  Fernando Bonocuore; il direttore generale di Ecotecnica srl, Federico Zilli, l’artista salentino Mario Catalano, la cui arte, libera, eclettica, senza condizionamenti, è diventata strumento espressivo in cui parole e cromatismi vengono racchiusi in simboli allusivi. capaci di comunicare a tutti il suo amore per la vita e per l’ambiente che ci circonda. Il Presidente di Alba Service, Damiano D’Autilia verrà premiato invece nel corso della manifestazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 + undici =