”Sono provato dai continui attacchi subiti, non posso negarlo. Lo sono soprattutto perchè colpiscono la mia casa e la mia famiglia”. Lo afferma il sindaco di Porto Cesareo, in provincia di Lecce, Salvatore Albano fatto segno ieri notte di un attentato intimidatorio che ha distrutto la vettura della proprietà della moglie parcheggiata vicino casa.

 

A giugno aveva subito un’altra esplosione ai danni della sua abitazione. Albano assicura, però, che quando prende un impegno, ”per indole e professionalità, lo porta sempre a termine. Per questo, conscio di fare a pieno il mio dovere di sindaco democraticamente eletto dai cesarini”, ha scelto ”anche questa volta di continuare ad operare da amministratore, per il bene della comunità” da lui rappresentata. ”Cercherò, come ho sempre fatto sin dal primo giorno del mio insediamento – sottolinea – di lavorare con alto senso civico e serietà, per pianificare e programmare al meglio e nell’interesse di tutti lo sviluppo e la crescita economica, sociale e culturale di questo splendido territorio. Lo farò anche grazie ad un gruppo di consiglieri comunali ed amici che mi accompagnano e sorreggono correttamente in questa esperienza amministrativa, anche e soprattutto nei momenti più difficili del percorso. Da ultimo il mio ringraziamento emozionato debbo inoltrarlo a tutti i sindaci, alle amministrazioni locali, al presidenti assessori e consiglieri della Regione Puglia e Provincia di Lecce, ai parlamentari e a tantissima parte della popolazione salentina, che mi hanno dimostrato – conclude – con note ed attestati tanta solidarietà, vicinanza ed affetto”Domani mattina Albano e’ stato convocato dal prefetto di Lecce Giuliana Perrotta. Oggetto dell’incontro una ‘riunione tecnica di coordinamento provinciale delle forze di polizia’. Sotto la lente d’ingrandimento degli inquirenti la situazione che vive da qualche mese a questa parte il comune di Porto Cesareo e l’ultimo attentato dinamitardo. Nel pomeriggio alle 17.00 e’ convocato il consiglio comunale straordinario nella sala consiliare di via Cilea, al quale e’ stata invitata il prefetto Perrotta ed il questore. Già annunciate le presenze dell’ex ministro Raffaele Fitto, dell’assessore regionale Angela Barbanente, artefice unitamente all’amministrazione comunale dell’approvazione del Piano urbanistico generale della città, dell’onorevole gallipolino Vincenzo Barba, del capogruppo del Pdl alla Regione Puglia Rocco Palese. Invitati tra le altre autorità i primi cittadini dell’Unione dei comuni, il sindaco di Lecce Paolo Perrone, i primi cittadini di Avetrana, Manduria e Nardo’. Al termine della assise su iniziativa spontanea del gruppo Scout ‘Agesci” di Porto Cesareo e di tante altre associazioni cattoliche e laiche locali, si svolgerà un pubblico corteo silenzioso di solidarietà al sindaco Albano ed a tutti coloro che sono vittime di attentati e violenze. Il corteo partirà dalla sala consiliare e si snoderà per le principali vie e piazze del comune jonico.

 

Christian Petrelli

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sedici + 5 =