Notte di roghi, in città ed in provincia, quella appena trascorsa. Nel capoluogo è stata data alle fiamme un’auto in piazzale Cuneo, mentre gli altri incendi, a Gallipoli, hanno interessato l’auto di un anziano 74enne ed una Fiat Panda, di una donna del posto.

Il primo incendio, in ordine di tempo, si è sviluppato intorno alla mezzanotte proprio nella “città bella”, dove una Lancia K ha preso fuoco in via Tommaseo, dove vive il proprietario, un 74enne già noto alle forze dell’ordine. Per spegnere il rogo sono intervenuti i vigili del fuoco di Gallipoli, supportati dagli agenti del commissariato locale, che hanno avviato una serie di accertamenti per stabilire la natura dell’incendio.
Certamente doloso, invece, l’incendio che ha interessato, sempre a Gallipoli, una Fiat Panda, parcheggiata in via Udine: i malviventi, infatti, hanno appiccato il fuoco ai sedili posteriori, dopo avere mandato in frantumi i finestrini dell’auto. La proprietaria è una donna del posto, incensurata. L’auto è andata completamente distrutta.
L’ultimo incendio, domato dai vigili del fuoco del comando provinciale di Lecce, è divampato intorno alle 2.12 in piazzale Cuneo, all’altezza del civico 8, dove le fiamme hanno interessato una Lancia Libra, intestata ad un 65enne leccese, già noto, ma in uso a Luca Lisi, altro soggetto già noto alle forze dell’ordine. In quest’ultima circostanza, tuttavia, le cause sono da accertare. Su tutti gli episodi indagano gli agenti di polizia.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × 4 =