Si intitola “Madre Teresa vive ancora” ed è una grande mostra nel quindicinale della morte dell’indimenticata Madre Teresa di Calcutta, e sarà inaugurata nell’Open Space Lecce-Giovani (Piazza Sant’Oronzo), il 6 Dicembre.

Parte da Lecce il grande progetto di realizzare un Museo dedicato a Madre Teresa, una delle più rilevanti iniziative italo-albanesi. Una delle più grandi figure del ‘900, santa per i cattolici, ma il suo bellissimo messaggio ha raggiunto tutti, perché semplice ma profondo. L’opera di Madre Teresa era e rimane, senza dubbio, uno dei più grandi esempi di umanità.

Il progetto ha il sostegno del governo albanese, del Vaticano, dei Premi Nobel per la Pace ed è portato avanti da varie associazioni (Agorà e Micro Macro in particolare) e dalle loro animatrici, Vittoria Stakharyak e Arta Apostoli.

Il progetto ha una durata di tre anni, durante i quali le centinaia di collaboratori delle Associazioni, sparsi in tutto il mondo, ma soprattutto nell’est Europa, avranno il compito di raccogliere quanto più materiale possibile sulla vita e l’opera di Madre Teresa e ampliare in questo modo il fondo museale.

La mostra inaugurata a Lecce è una prima esposizione del materiale già raccolto, coordinata dalla Fondazione Intermundi di Tirana,  capitale dell’Albania, Paese d’origine di Madre Teresa

Si tratta probabilmente della più importante rassegna allestita su Madre Teresa, è realizzata in stretta collaborazione con la Rizzoli-Corriere della Sera, Rai e Mediaset: fa parte, insieme al progetto Museo, di un’iniziativa molto articolata che prevede numerose attività rivolte a favorire e promuovere il dialogo tra culture e religioni diverse (www.progettodialogo.it).

Dopo Lecce, la mostra sarà allestita in numerose altre città italiane e successivamente anche all’estero, e sarà costantemente arricchita nei prossimi anni in modo da arrivare a costituire un importante punto di riferimento per chi voglia meglio conoscere Madre Teresa.

Il percorso della mostra dà modo di vedere alcune delle più belle immagini di Madre Teresa, ma soprattutto di avvicinarsi ai suoi pensieri, alle sue parole, semplici e profondissime. L’esposizione è tratta dal volume

Monografico su Madre Teresa pubblicato dalla Rizzoli-Corriere della Sera qualche tempo fa. Oltre alle immagini scattate dai più grandi fotografi che hanno seguito Madre Teresa (tra gli altri Collopy, Podestà, Morihiro), saranno riproposte le più belle frasi tratte dai suoi pensieri. Due audiovisivi infine ripercorrono in modo davvero efficace la sua  vita e la sua opera: le immagini sono il frutto di un’accurata selezione tra le tante messe a disposizione dalla Rai e da Mediaset per questo evento.

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

1 + 19 =