Nella suggestiva cornice del Castello Carlo V di Lecce, nella sala conferenze del piano terra, si è svolta stamane la presentazione del Calendario 2013 del Museo di Storia Naturale di Calimera, dal titolo “Nudi per Loro”.

Un’iniziativa del tutto originale che “vede” gli operatori del Centro recupero fauna selvatica ed esotica mostrarsi senza veli, in compagnia dei loro amici animali, alcuni di essi in cura, altri, semplicemente ospiti della struttura. Un folto numero di curiosi e di appassionati ha gremito la sala del Castello, allestita per l’occasione con le immagini dei più affascinanti animali selvatici del Salento e con alcune fotografie tratte dal Calendario, mentre veniva proiettato un filmato che ne mostrava quanto avvenuto “dietro le quinte”.
A condurre l’evento, Mariella Piscopo, che ha subito ringraziato il pubblico e quanti hanno collaborato all’idea, da Francesca Montefusco, dell’Abac Digital Studio, che ne ha curato la realizzazione con il coordinamento di Andrea Baccassino, a Valerio D’Elia e Valeria Marrella, direzione della fotografia, e al fotografo Antonio Carlucci.
Mariella Piscopo ha lasciato la parola ad Andrea Baccassino, il quale ha spiegato come l’iniziativa del Calendario nasce dal particolare interesse che l’Abac nutre per le tematiche ambientali. Quando abbiamo avuto la possibilità di lavorare con il Museo – ci ha confidato nel corso della giornata – non potevamo che coglierla al volo. Andrea Baccassino, prima di concludere, ha creduto fosse importante fare una precisazione: “gli scatti sono stati realizzati nel pieno rispetto degli animali, evitando per loro quanto più stress possibile”. Durante le prove, infatti, i ragazzi del Museo hanno posato con dei fantocci, mentre quelli “veri” sono entrati in scena sul set per un tempo massimo di 10 minuti per ognuno.
Successivamente, Antonio Durante, direttore della struttura museale, ha ricordato quanto “oggi siamo una realtà abbastanza conosciuta nel territorio, ma sicuramente ancor di più nel resto d’Italia e in Europa. Il Calendario è nato con l’obiettivo fondamentale di raccogliere fondi. È inutile nascondere quanto questi siano insufficienti, poiché gli animali hanno bisogno quotidianamente di circa 60 Kg. di cibo e 100 euro in media vengono spese tra medicine e cure. Per questo mettersi a “nudo”, per noi, era diventata una necessità – ha continuato – mostrandoci per come ci sentivamo, “animali” con altri animali”.
Il messaggio che Antonio Durante ha voluto dare al pubblico è stato chiaro: non vi è alcuna supremazia dell’uomo sulle altre forme di vita. Abbiamo un’intelligenza superiore a qualsiasi altro animale, ma non per questo dobbiamo elevarci ad “esseri supremi”. Noi, ha poi concluso, non siamo né superiori né inferiori, ma “bestie come loro”.
Mariella Piscopo è nuovamente intervenuta, ricordando come, nell’occasione, anche Antonio Durante si sia denudato, posando accanto ad uno splendido esemplare di tartaruga marina “Caretta caretta”. Un esemplare che fa parte degli oltre 800 animali che ogni anno vengono curati e accolti a Calimera.
In seguito, ha lasciato spazio alle straordinarie fotografie del Calendario, chiamandone in causa i protagonisti presenti in sala, e tutti visibilmente emozionati: Piero Carlino, erpetologo, Gianluca Nocco, veterinario, Sandro Panzera, direttore dell’Osservatorio Faunistico Provinciale con sede sempre presso il Museo, Luigi Potenza, biologo ed ecologo, Simone Tarantino, guida naturalistica e Simona Potenza, responsabile fauna omeoterma (mammiferi e uccelli), la quale nel suo breve intervento ha voluto sottolineare che sin da quando è nato, dal 1984, il Museo di Storia Naturale ha ospitato al suo interno l’Osservatorio Faunistico Provinciale che, a sua volta, ospita ben 4 centri di recupero fauna, quello delle tartarughe marine, terrestri e palustri, della fauna omeoterma, della fauna eteroterma (rettili) e degli animali esotici per rispondere al fenomeno dilagante del loro abbandono. Per concludere, Mariella Piscopo ha invitato i presenti a non perdere l’appuntamento di domani mattina, domenica 16 dicembre, alle ore 10.00 con il Presepe allestito negli spazi del Museo di Storia Naturale, che anche quest’anno avrà come protagonisti gli animali.

Il Calendario Naturalia 2013 “Nudi per Loro” si può ordinare, al costo di 10 euro, inviando una mail a naturalia.edizioni@msns.it. Per informazioni, contattare il 348 4039033.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

nove − cinque =