Ci ha pensato l’amministratore delegato Antonio Tesoro ha fare il punto della situazione sul periodo difficile che sta attraversando il Lecce. Il giovane imprenditore si è concesso ai microfoni di Lecce Channel oggi pomeriggio su Telesalento affrontando i temi più spinosi della piccola crisi che sta attanagliando la squadra giallorossa.

“Stiamo pagando il peso delle aspettative – ha affermato Tesoro Junior – e in queste ultime settimane abbiamo visto una compagine lacunosa dal punto di vista psicologico. In questo momento non siamo brillanti, ma nell’arco di una stagione esistono periodi difficili. C’è bisogno di serenità ed equilibrio altrimenti si rischia di entrare in una crisi nera, tuttavia, su una scala di valori da uno a dieci sono preoccupato cinque. Siamo quindi consapevoli di poter uscire da questo brutto momento unendo le forze. Non dobbiamo creare assolutamente climi di allarmismo perché si entrerebbe nel panico totale, ma dobbiamo lavorare con tranquillità per venirne a capo”.
L’intervento fiume di Antonio Tesoro ha fatto breccia nei meandri delle polemiche riguardanti i giocatori e l’allenatore alleggerendo le posizioni scomode di alcuni singoli: “quando si attraversano certi periodo siamo tutti in discussione e non credo sia giusto parlare di un cambio di guida tecnica. Lerda è il nostro allenatore e ci aspettiamo presto una reazione dalla squadra. Riguardo ai giocatori pretendo dai senatori di giocare con grinta e tenacia perché da loro mi aspetto sempre il di più. Lo stesso Benassi mi ha confermato queste sensazioni; il posto nel Lecce lo si deve guadagnare sul campo. Per quanto concerne il mercato vedremo come saremo messi alla fine di questo girone di andata e faremo solo in seguito le dovute valutazioni. Posso dire però che Malcore partirà in prestito per fare esperienza, mentre sulla vicenda legata a Martinez che è sfumato in estate per ragioni burocratiche, speriamo possa arrivare da noi nella finestra del mercato invernale”.
Infine il direttore dell’area tecnica ci ha tenuto a smentire categoricamente le voci sui presunti stipendi arretrati: “è stata una cattiveria mediatica gratuita  che fatto solo del male a tutto l’ambiente – ha tuonato Tesoro . Siamo una delle poche società in regola in questa Lega Pro e abbiamo saldato tutto in anticipo durante la trattativa estiva in occasione dell’acquisizione della società”.