Diretto sinistro, gancio destro e k.o. Si è materializzata in pochi istanti la prima vittoria tra i professionisti del fighter leccese Eros Rollo della “Helios Team” nel main event del “Fight Clubbing”, svoltosi ad Arnesano di Lecce lo scorso 1 dicembre.

Una combinazione di colpi sopraffina preceduta da un low kick (calcio basso all’anca dell’avversario) che ha fatto capitolare l’albanese Mitat Isteri dopo appena 30 secondi dall’inizio del match. Il kickboxer salentino si è esibito nella disciplina del K1 Figth-Code, dimostrando grande abilità e destrezza dinanzi al pubblico del circolo Arci Guernica situato a due passi dal capoluogo leccese. Il Galà marziale denominato “Fight Clubbing – Fight Rocks and Deejays”, ideato e realizzato da Carlo Valentine, è approdato per la prima volta nel Salento dopo aver affondato le sue radici al Kindergarten di Bologna.  La gran Kermesse è stata organizzata da Andrea Sagi, dalle associazioni sportive “Helios Team”, “Oltrecorpo” di Lecce e “Team Sempre Avanti”. Un fenomeno diffusosi a macchia d’olio capace di fondere la cultura degli sport da combattimento con quella della musica in uno spettacolare mix di calci, pugni e dance floor. La serata sfociata con il trionfo di Rollo, che ha deciso di chiudere col “boom” il Galà bolognese, si è sciolinata in ben 11 incontri intervallati da un DJ Set (esibizioni musicali di deejays) che ha animato la serata e reso più avvincente ogni singolo incontro. L’atleta nostrano si è reso protagonista di una performance d’alta scuola mettendo a segno una combo studiata in allenamento: “ non è stato un know out fortuito – ha dichiarato Eros Rollo – ma una tecnica affinata durante la preparazione  insieme ad i miei maestri Andrea Presicce e Alessandro Centonze. Ogni mio incontro è dedicato a loro a prescindere dal risultato finale. Ma al termine del match – ha concluso il fighter leccese – ho riservato una dedica particolare ad una persona che non c’è più: Bobby. Un ragazzo di origine romene scomparso qualche mese fa a causa di un brutto incidente stradale. Si allenava presso la nostra palestra ed oltre ad esser stato un amico per tutti noi, gli piaceva definirsi un mio fan. Questa vittoria è anche e soprattutto sua”.
Dopo la dura lezione impartita da Rollo al malcapitato Isteri, il salentino è stato premiato come migliore atleta ( K1 Fight-Code) dell’evento sportivo-musicale insieme ad Jacopo Madaro (MMA) dello “Shark Team Lecce” e ad Alessio Centonze (Muay Thai) di “Oltrecorpo” del maestro e pluricampione Fabio Siciliani.

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.