Va in archivio anche il quinto appuntamento con la “Visita dello stadio”, l’iniziativa promossa dall’associazione “Noi Lecce” che ieri pomeriggio, nonostante qualche spruzzo di gelida pioggia, ha regalato a tanti piccoli tifosi in erba del Lecce di visitare l’impianto in cui la squadra giallorossa disputa i match casalinghi.

La manifestazione, che si svolge in collaborazione con l’U.S. Lecce e con “Salento GialloRosso”, ha coinvolto i bambini della scuola calcio “Borgo Pace”, i quali hanno usufruito dell’opportunità di scoprire il “Via del Mare” fin nelle zone normalmente off-limits per i non addetti ai lavori. L’evento ha fatto sì che i ragazzi, i loro accompagnatori, ma anche alcuni genitori al seguito della comitiva abbiano potuto ricevere indicazioni e consigli su aspetti tecnici, comportamentali e giornalistici, per una visione globale il più completa possibile di quanto accade ogniqualvolta il Lecce gioca in casa. Immancabili le richieste di autografi, le foto ricordo ed i video girati in particolare nel momento in cui la comitiva arriva a sentire l’odore del manto erboso dello stadio del capoluogo salentino e lo può calpestare gioiosamente, sia pure prestando la massima attenzione a non rovinare l’opera di rinfoltimento del prato ritornato verde.
Il tour nel “Via del Mare”, guidato da Pierpaolo Sergio (addetto stampa Noi Lecce), ha inoltre coinvolto Matteo Bottazzo (giornalista di pianetalecce.it), Simone Petracca (rappresentante Associazione Italiana Arbitri, sezione di Lecce), dell’ex calciatore giallorosso, nonché vicepresidente del direttivo di Noi Lecce Paolo Baldieri e di Fabrizio Carafa (preparatore dei portieri nello staff di mister Giuseppe Giannini).