Una Riunione Tecnica di Coordinamento delle Forze di Polizia, presieduta dal Prefetto della provincia di Lecce, Dott.ssa Giuliana Perrotta allargata alla partecipazione dei Sindaci dei Comuni di Copertino, Carmiano, Nardò e del Commissario Straordinario del Comune di Squinzano, si è svolta ieri pomeriggio, per esaminare i recenti attentati.

Nel corso della riunione  si è preso atto delle indagini in corso da parte dell’Autorità Giudiziaria e si è stabilita un’intensificazione del controllo del territorio da parte delle Forze di Polizia nelle aree urbane considerate particolarmente sensibili, pur non registrandosi un incremento statisticamente apprezzabile dell’indice di delittuosità.
Il Prefetto, proprio prendendo spunto dalla particolare modalità intimidatoria utilizzata dalla criminalità per tentare di modificare le scelte  delle Amministrazioni locali ha evidenziato l’importanza di intraprendere da subito un percorso virtuoso condiviso tra i rappresentanti degli Enti Locali e le Forze dell’Ordine, che si affianchi all’attività repressiva e che sia diretto soprattutto a prevenire tali mirate condotte illecite attraverso una costante dialettica e partecipazione tra i predetti e le Forze dell’Ordine.
A margine dell’incontro è stato altresì affrontato il problema relativo al passaggio in via ordinaria delle competenze dal Soggetto Attuatore- Regione Puglia ai Prefetti in materia di emergenza Nord Africa.
Al riguardo, nel precisare che si è in attesa di ulteriori disposizioni operative da parte del Ministero dell’Interno, è possibile visionare le determinazioni del Tavolo di Coordinamento Nazionale sul sito del Ministero dell’Interno.