I carabinieri – con un blitz scattato all’alba tra Ferrara, Ravenna, Alessandria, Lecce, Prato, Rovigo, Vicenza e Verona – stanno notificando 47 misure cautelari a carico di 38 persone accusate di associazione per delinquere finalizzata al traffico di cocaina (una sola agli arresti domiciliari).

Due le ordinanza emesse a loro carico dai gip di Bologna e Ferrara per due inchieste parallele: una della Dda di Bologna, la seconda della Procura di Ferrara. Il blitz e’ la conclusione di un’inchiesta avviata a fine 2009 su un gruppo di 24 albanesi e 14 italiani specializzati nell’importazione da Belgio e Svizzera di cocaina verso l’Emilia e ramificazioni in Lombardia, Veneto, Piemonte, Toscana e Puglia.
Nel corso dell’indagine sono stati sequestrati un chilo di cocaina e materiale vario e operati 25 arresti in flagranza. All’operazione, chiamata ‘Cattedrale 2010’, hanno preso parte 150 carabinieri di Ferrara e delle province di Alessandria, Lecce, Lodi, Monza, Prato, Parma, Ravenna, Rovigo, Verona e Vicenza.
Maggiori dettagli nelle prossime ore

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

8 − 4 =