Voce e tastiere dei Subsonica, gruppo rock/alternativo italiano di fama internazionale, dopo gli anni passati con i piedi sul palco prendono posto insieme dietro la consolle. Il 15 dicembre al Livello Undiciottavi, la casa della musica a Trepuzzi (Lecce), si svolgerà il dj set evento, una delle ultime tappe dell’emozionale mini tour.

Una notte all’insegna dell’elettronica più ricercata. Quella che hanno fatto ballare, quella lungo tutto lo stivale, per 15 anni insieme a una delle più importanti rock band italiane.

In consolle prima di Samuel e Boosta produzioni locali di spicco : Gianni Sabato (Rush/ Bass Culture) e Carlo Toma. Warm up: Enrico Caputo e Diego Scarciglia.

Boosta, aka Davide Dileo, co-fondatore e tastierista dei Subsonica, ha intrapreso l’esperienza da solista nel 2003, con Boosta iconoclash un album di remix dei successi italo-glitter degli anni 80. Come remixer ha rielaborato molti artisti italiani, da Vasco a Morgan o Caparezza, tanti internazionali: Placebo, Depeche Mode, Skin.

Alcuni dei suoi 12’’ per i clubs sono diventate dance floor hits, Crash, The boss, Dance is dead e remixate da grandi nomi del panorama musicale. Come dj ha girato Italia e Europa, con la sua personale visione della musica elettronica, dalla minimal al breakbit e ritono.

E’ anche scrittore, la raccolta di racconti brevi Dianablu pubblicata da Dalai nel 2003 ha avuto come seguito il romanzo Un’ora e mezza (due edizioni e da cui verrà realizzato un film). Nel 2011 ha pubblicato per Einaudi Un buon posto per morire, scritto a quattro mani con Tullio Avoledo, e definito dallo stesso Boosta “un romanzo storico sulla fine del mondo”.

Samuel è il frontman che ama i frontman, ha difatti collaborato con molti cantanti di vari gruppi musicali: insieme ai Subsonica cantò Per un’ora d’amore e Il video sono io con Antonella Ruggiero insieme ai Linea 77, Up patriot to arms con Franco Battiato, Triathlon con Cristina Donà e Me Siente con i 99 Posse.

Da solista ha partecipato alla creazione di molte cover e canzoni originali: insieme a Manuel Agnelli cantante degli Afterhours hanno partorito la cover di Baby Face di Lou Reed, insieme a Boosta con i Modho nella canzone Liquidi, insieme a Veronika Coassolo (che cantò insieme a Samuel in Livido amniotico, canzone del cd Controllo del livello di rombo ripresa in Inglese da Tricky: “Veronika”) la creazione della canzone Tokai con il progetto solista Antianti del bassista dei Linea 77.

Il suo progetto più ambizioso e riconosciuto è senza dubbio MOTEL CONNECTION, nel quale si esibisce anche con la chitarra.

Con i Motel, progetto parallelo ai Subsonica, Samuel cambia completamente aspetto, creando uno stile molto diverso, dove viene suonato il basso, la chitarra e la tastiera con effetti sonori continui in stile DJ. Altra importante differenza si ritrova quando Samuel nel progetto parallelo canta solo in inglese e nel gruppo principale in italiano (salvo cover come Mellow Mood o Angeles e canzoni originali come Modulation e Gasoline).