La giunta provinciale, presieduta da Antonio Gabellone, prosegue col suo impegno nel campo dell’edilizia stradale, impegnando 2 milioni e 370mila euro.
Tra i cinque interventi deliberati, il più rilevante riguarda l’approvazione del progetto definitivo dei lavori di realizzazione di una rotatoria e della viabilità

di raccordo tra la strada provinciale 15, la strada provinciale 15 bis Novoli-Trepuzzi e la strada statale ter. L’importo dei lavori è di 1 milione e 200mila euro, finanziati per 1 milione con il Piano “Strada Facendo” e, per la restante parte, con un finanziamento provinciale.

“Sono particolarmente soddisfatto di questo progetto, che ho personalmente e fortemente voluto e seguito sin dal suo nascere, poiché riguarda un tratto di strada che percorro spesso e del quale ho avvertito da sempre la grande pericolosità”, sottolinea l’assessore ai Lavori Pubblici della Provincia di Lecce Massimo Como.

“Si tratta di un intervento di straordinaria importanza”, prosegue, “che andrà a rendere più sicuro un tratto di strada tra i più trafficati dell’intera provincia, perché utilizzato anche per gli spostamenti tra Lecce e Taranto, nonché teatro di tanti incidenti, di media e alta importanza, per il quale c’era una grande necessità e richiesta di intervento. L’intersezione risolverà un importante nodo critico della viabilità salentina, in corrispondenza dell’innesto di due strade provinciali ad alto traffico per Novoli e Trepuzzi, nel relativo punto di intersezione con la SS 7 ter da Lecce a Campi Salentina. La funzione della rotatoria sarà quella di canalizzare i consistenti flussi di traffico lungo le quattro direttrici principali in condizioni di sicurezza, secondo le esperienze maturate negli ultimi anni dalla Provincia attraverso i numerosi interventi progettati e realizzati”.

Conclude l’assessore Como: “Risolveremo così un problema annoso, con il quale l’Anas che gestisce la strade e tutte le amministrazioni che si sono succedute negli ultimi quindici anni si sono misurate, ma che non sono mai riuscite a portare a soluzione. Ecco perché sono estremamente soddisfatto: in tempi ristretti abbiamo approvato il progetto definitivo e daremo corso ai lavori necessari”.

Al proposito, la vice presidente Simona Manca, plaude all’“opera importantissima non solo per il suo valore economico, ma anche per annullare la nota pericolosità dell’incrocio e della strada statale 7 ter, spesso luogo di morte. Al momento dell’approvazione in giunta mi sono emozionata. Il Nord Salento aspettava questo intervento da oltre quarant’anni e per questo, da trepuzzina e da salentina, ringrazio il presidente Gabellone e l’assessore Como per aver fatto proprie le istanze dei cittadini di Campi, Trepuzzi e Novoli. Questo intervento si aggiunge agli altri messi in cantiere dalla Provincia nel Nord Salento, come i lavori di allargamento della Campi-Trepuzzi e quelli per la Squinzano-Casalabate, che hanno dato nuove prospettive di sicurezza a chi percorre quelle arterie”.  

Importanti anche gli altri interventi licenziati dalla giunta provinciale. Il primo,  riguarda la realizzazione di una rotatoria lungo la strada provinciale 79 Presicce Alessano, per un importo di 190mila euro. La rotatoria, che ricade integralmente in agro di Presicce, risolverà un importante nodo stradale con la strada comunale Bosco Grande.

Ancora un’altra rotatoria verrà costruita lungo la provinciale Alliste- Felline, con 210mila euro. L’opera risolverà un importante nodo stradale con un’altra strada provinciale  e ricade integralmente in agro di Alliste.

Lungo la provinciale Matino-Mare, con un impegno di 320mila euro, sorgerà una rotatoria per adeguare un’intersezione a traffico intenso durante il periodo estivo ricadente integralmente nel territorio del comune di Gallipoli. 

Infine, 450mila euro sono l’impegno per i lavori di raccordo tra la provinciale 81 Vaste-Tricase e 345 Diso-Andrano. Si tratta di una bretella di collegamento compresa tra due rotatorie a servizio che consentono di aggirare l’abitato di Diso, svincolando la relativa zona industriale. “Eviteremo così che le vetture possano congestionare i centri delle città, poiché il raccordo e le rotatorie prossime alla litoranea fungeranno da circonvallazione, evitando che il traffico entri nel centro abitato. Continua l’impegno che sin dall’inizio ho messo in campo come Assessorato ai Lavori pubblici per rendere i centri urbani più vivibili, liberandoli dal traffico extraurbano, allo scopo di esaltare la vocazione turistica del territorio provinciale”, evidenzia l’assessore Massimo Como.

Le opere sono finanziate in tutto o in parte nell’ambito del progetto Strada Facendo.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

5 + venti =