Quarantasei migranti, alcuni di questi provenienti dalla Siria, sono stati rintracciati questa notte a Santa Maria di Leuca, nel Salento. Fra gli immigrati, distinti in vari gruppi, sono stati individuati anche alcuni nuclei familiari.

Si tratta di 26 sedicenti afgani (di cui 16 uomini, 4 donne e 6 minorenni), 9 siriani e 11 iracheni. Il primo gruppo, più numeroso, è stato individuato nel porto di Leuca, mentre gli altri stranieri sono stati trovati nei dintorni di Castrignano del Capo. Le operazioni di rintraccio sono state condotte dai carabinieri della compagnia di Tricase  e dai finanzieri della tenenza di Leuca. Nessuna traccia dell’imbarcazione, ne’ degli scafisti.

I migranti, tutti in buone condizioni di salute, sono stati accompagnati nel centro di accoglienza “Don Tonino Bello” di Otranto per avviare le pratiche di identificazione e per essere rifocillati.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.