Spacciavano cocaina nelle campagne di Surbo, tra alberi d’ulivo. Due fidanzatini di Torchiarolo sono stati arrestati dai carabinieri, al termine di un blitz scattato nella serata di ieri. Sequestrati droga e circa 5mila euro in contanti.

Gli arrestati rispondono ai nomi di Serena Golia, 27enne, e Maurizio Fina, 26enne, entrambi incensurati, bloccati dai carabinieri della tenenza di Copertino e dai colleghi del norm della compagnia di Gallipoli, che controllavano i loro movimenti da tempo, ricostruendo tutti i loro traffici ed i loro spostamenti.
I due fidanzatini sono stati sorpresi a bordo della loro auto, in una strada sterrata interpoderale nella zona di Surbo, dove si recavano i “clienti” per l’acquisto delle dosi di cocaina. Gli scambi avvenivano nelle stesse stradine sterrate attraverso il cosiddetto «drug & drive»: l’ auto degli assuntori veniva affiancata da quella dei fidanzatini spacciatori che, senza mai scendere, passavano la cocaina dal finestrino e ricevevano i soldi, ripartendo a gran velocità in pochi secondi.
Nel corso del blitz, scattato nella tarda serata di ieri, e protrattosi fino all’alba, i carabinieri hanno sequestrato, abilmente occultate, 8 dosi di sostanza stupefacente tipo “cocaina”, nonché la somma contante di € 5000,00 circa in banconote vario taglio, nastro isolante e altro materiale per il confezionamento delle dosi.
Le indagini sono partite nell’ottobre scorso, quando i militari della compagnia di Gallipoli avviarono una serie di servizi di osservazione, controllo e pedinamento di tossicodipendenti provenienti dal loro territorio di competenza.
[widgetkit id=154]

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.