“Esprimo viva soddisfazione per la decisione assunta dalla direzione generale dell’Asl di Lecce e volta a dotare il Reparto di Terapia Intensiva del nostro ospedale di quattro dirigenti anestesisti, al fine di consentirne una rapida e pronta attivazione. Ringrazio il dottor Mellone per la decisione adottata, che evidentemente premia anche il pressing istituzionale

e l’impegno profuso in questi mesi dall’Amministrazione Comunale per ottenere azioni migliorative in favore del nostro nosocomio civile”. Un pressing che sin dall’insediamento ha visto il primo cittadino – spesso con il collega di Sannicola, Giuseppe Nocera e con il vicesindaco di Alezio, Rosario Pastore – presenziare ad ogni incontro organizzato a più livelli, avente ad oggetto l’ospedale di Gallipoli, oltre a diverse riunioni chieste ed ottenute proprio col dottor Mellone per garantire, come poi accaduto, migliorie operative e funzionali per il nosocomio gallipolino. Un primo, immediato risultato è stato infatti raggiunto con il cospicuo finanziamento per il blocco operatorio in favore del “S. Cuore” ed il secondo passo è stato appunto quello della dotazione organica in favore del Reparto di Terapia intensiva, funzionale alla sua definitiva ed auspicata apertura. “Nel dettaglio – ha continuato il sindaco – si tratta di una scelta quanto mai attesa, che va nella direzione auspicata dalla nostra comunità e che, nel caso specifico, è finalizzata a porre la parola fine ad una vera e propria odissea sanitaria, garantendo a Gallipoli ed al suo bacino d’utenza un Reparto basilare per l’offerta complessiva del nostro nosocomio. Un reparto che ha tutte le carte in regola per essere un punto di eccellenza, a livello ospedaliero, per l’intero territorio salentino”. Per il sindaco, adesso, è necessario continuare lungo il sentiero tracciato. “Dopo la certezza della sopravvivenza del Reparto di Ostetricia dopo la fine di quest’anno – ha concluso – si tratta della seconda buona notizia nel giro di pochi giorni. Il nostro obiettivo, come Amministrazione Comunale, è quello di garantire per quanto più possibile questo trend positivo, continuando a mantenere alto e costante l’impegno in favore del nostro ospedale, al fine di garantire, da parte degli organi competenti, azioni esclusivamente accrescitive”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

14 − tredici =